Drinknews

Il vino più amato dagli italiani? Il prosecco!

Le bollicine bianche piacciono sempre di più

Profumo floreale e fruttato, sapore fresco e leggero: il Prosecco DOC è il vino simbolo del bere semplice ma raffinato. Il successo delle sue bollicine nasce dal legame profondo con il consumatore, che lo sente come il vino simbolo di festeggiamenti, aperitivi ed occasioni speciali per brindare in compagnia.

Cos’è il Prosecco?

Il Prosecco è un vino bianco che viene prodotto in Veneto e Friuli-Venezia Giulia. La sua spumantizzazione in autoclave permette di ottenere un vino dal colore paglierino brillante e un pérlage molto fine. La versione più diffusa è quella spumante, che costituisce l’80% del vino imbottigliato, ma sul mercato si possono trovare diverse versioni. A seconda della quantità; di zucchero presente, può essere Extra Dry, Dry, Brut, Demi Sec e Dolce, quindi facilmente abbinabile a diversi piatti e occasioni: antipasti, primi piatti, ai secondi di pesce e dolci.

Inoltre, può diventare la base di cocktail come Hugo, Bellini e Rossini. Per non parlare dell’aperitivo per eccellenza: lo spritz! Oltre al classico Spritz Bianco, sono utilizzate anche le varianti al Select, al bitter Campari , Aperol o al Cynar. Qualsiasi tipo di spritz decidiate di bere, l’elemento fondamentale dal quale è impossibile prescindere è il prosecco.

#DrinkNews guarda i numeri!

Il prosecco è il vino italiano più esportato all'estero e per la prima volta nel 2014 ha superato lo Champagne per numero di bottiglie vendute nel mondo.

Una recente indagine agravconfermato qualcosa che già si poteva intuire: le bollicine sono bevute da 40 milioni di italiani che le considerano una proaposta giovane e al contempo tradizionale, di qualità e con un prezzo accessibile. L’indagine è freschissima: solo il mese scorso, il Consorzio Prosecco Doc ha commissionato una ricerca su un campione di italiani che bevono vino. L’analisi ha stabilito che l’92% degli italiani sceglie il Prosecco e lo consuma per il suo gusto fresco ed eclettico, adatto a diversi palati e differenti occasioni.

Come si riconosce un buon Prosecco?

Per riconoscerlo bisogna fare attenzione alla fascetta attorno al collo della bottiglia, che ne certifica la Denominazione di Origine Controllata e Garantita: la fascetta di colore rosa per gli spumanti e verde chiaro per i vini tranquilli o frizzanti. La G di Garantita rappresenta i vini prodotti nelle aree del Montello e Colli Asolani e Conegliano-Valdobbiadene. Se siete dei veri appassionati vi consigliamo di dare un’occhiata a questo documento! ;-)

Scegliete bene la vostra bottiglia e non presentatevi a mani vuote! Il Prosecco è un ottimo vino da regalare per brindare sotto le feste di Natale. Perchè non utilizzare #GiftBox? La nuova funzionalità; di Drinkout vi permetterà; di regalare una bottiglia vino a chi volete!

Avete già; scaricato l’app? http://bit.ly/DR1nk0Ut

Author

alice pomiato