Drinknews

Quando macchiarsi è un piacere!

Caffè espresso macchiato: caldo o freddo?

Il Caffè Macchiato [kafˈfɛ makˈkjaːto] è per definizione un caffè “sporcato” con la schiuma di latte. Il classico espresso addolcito e molto apprezzato dalle signore!

In Italia lo chiamiamo macchiato, ma non è solo nostro. In Spagna e Portogallo lo preparano allo stesso modo, chiamandolo però café cortado (da cortar che in spagnolo significa tagliare) un caffè espresso “tagliato” con un goccio di latte caldo.

A differenza loro, noi lo possiamo ordinare in due modi diversi: macchiato caldo o macchiato freddo. Ordinando il macchiato freddo ci verrà servita una tazzina di espresso classico con una piccola brocca di latte tiepido a parte, da aggiungere a piacere.

Quand’è che un macchiato non viene preparato nel modo giusto? Quando si sbaglia la quantità di latte aggiunto. Se si mette troppo latte, il gusto del caffè diventa troppo debole.

Se si eccede, ecco che stiamo bevendo un macchiatone, un cappuccino o addirittura un latte macchiato. Le differenze stanno nel mix percentuale di caffè e latte e nella presenza o meno di schiuma di latte.

Potrebbero sembrare delle piccolezze ma quella della caffetteria è una vera e propria arte, come anche quella di trasformare il latte in crema di latte cremosa e senza bollicine. Ci vuole esperienza e passione!

Inoltre, se vi piace bere il caffè macchiato, ma non consumate derivati animali, potete provare le diverse tipologie di latte vegetale: latte di soia, latte di riso, di farro, di mandorla, di cocco e via dicendo.

Ora non vi rimane che sperimentare, a breve sarà disponibile su Drinkout la nuova funzionalità del “Caffè sospeso” che vi permetterà di offrire un caffè, magari macchiato, a chi volete.

Restate aggiornati sulle novità del nostro Progetto Caffè seguendo l’hashtag #DrinkCoffee

Buona pausa caffè!

Author

alice pomiato